Abiyoyo
L
Photos selected by geographical proximity
R
Related guides
More
Piazza dei Mercanti
Piazza dei Mercanti, costruita a partire dal 1228 in forma di quadrato chiuso, fin dal Medioevo ha ospitato funzioni di magistratura e uffici amministrativi insieme a mercato, scuole, carceri e magazzini. Proprio in questa piazza si svolgeva la vita dell'antico Comune, ed è qui che l'attività economica e commerciale di Milano fiorì per molti secoli. Su questa piazza si affacciano edifici d’altissimo valore storico ed istituzionale come il Palazzo della Ragione o Nuovo Broletto che, costruito come centro d’esercizio della giustizia, in sostituzione del vecchio edificio che sorgeva sull'area dell'attuale Palazzo Reale, è il più vasto dei palazzi pubblici medioevali della Lombardia. Alla base dell'edificio si apre un'ampia area porticata con sette archi per lato, dove si allineavano i banchi dei Notai per le stipulazioni degli affari e quelli dei Banchieri per i prestiti. Una curiosità, se siete in compagnia provate, sotto il loggiato, a disporvi su due colonne poste obliquamente che presentano dei fori, parlate vicino al buco e scoprirete che la persona piazzata nella colonna opposta sentirà ciò che state dicendo. Si racconta che sia stato uno stratagemma voluto per comunicare fra i vari banchetti. Di pianta rettangolare, il palazzo ospita un salone di quasi mille metri quadrati, di certo l’ambiente più suggestivo. Sul muro, lungo la via Mercanti, è inserito il bassorilievo di una "scrofa semi-lanuta", primo simbolo della città, di probabile origine celtica, mentre in una nicchia è visibile il rilievo di Oldrado da Tresseno a cavallo. Il palazzo ha ospitato il Comune fino alla seconda metà del Settecento, quando Maria Teresa d'Austria lo trasformò in Archivio Notarile e tale rimase fino al 1961. In quell'occasione al Palazzo venne aggiunto un piano per opera di Francesco Croce. Intorno agli anni Ottanta venne, infine, restaurato e attualmente ospita mostre temporanee. Non meno pregevole è la Loggia degli Osii, costruita nel 1316 per ordine di Matteo Visconti, che intendeva realizzare attorno al Palazzo della Ragione un sistema di portici nei quali comporre le attività giuridico notarili della città. L'edificio ha un fronte gotico; la facciata si presenta aperta, con due loggiati sovrapposti ed una serie di trifore all'ultimo piano, che accolgono le statue. Lungo il parapetto della loggia superiore, corre una fascia con gli emblemi araldici dei quartieri della città e con gli stemmi viscontei, mentre al centro si trova il balconcino, detto “parlera”, da cui i magistrati emanavano editti e condanne.
Di seguito si può ammirare la facciata delle Scuole Palatine, progettata a metà del Seicento: erano le scuole di studi superiori di Milano per eccellenza, in cui insegnarono luminari e insigni letterati. Sul lato occidentale della piazza è invece visibile la Casa dei Panigarola o Palazzo dei Notai. I Panigarola, famiglia di notai di Gallarate, attiva a Milano fin dal Duecento, redigevano e trascrivevano i documenti ufficiali del Comune prima e del Ducato poi: tanto che il loro "sottoscala" era, all'epoca, il vero e unico archivio della città. Ultimo edificio di grande rilievo storico e istituzionale è, in Via dei Mercanti, il Palazzo dei Giureconsulti ornato da una statua di San Ambrogio in atto di insegnare, oggi sede di rappresentanza e centro congressi della Camera di Commercio. Una curiosità: al centro della piazza, dove ora c'è il pozzo, in passato era posta la "pietra dei falliti", un masso su cui venivano esposti al pubblico dileggio coloro che facevano bancarotta.
L’Italia, il Bel Paese come nel suo libro, sul finire dell’ottocento, la definì l’abate Antonio Stoppani, studioso e letterato,... continue »
Vecchio e nuovo, tradizione ed avanguardia sono gli ingredienti di un mix che fa di Milano una continua sorpresa a tutti i livelli per il visitatore che ha... continue »
Regione dell’Italia nord-occidentale, la Lombardia è spesso identificata con Milano, la più internazionale delle città italiane,... continue »
Comments
Related TAGS
Copyright © 2010 Abiyoyo SL | All rights reserved. | Privacy | Terms and conditions.
"in this ugly time, the only true protest is beauty" (Phil Ochs)